Share Button






L'Howard Johnson Paragon Hotel di Pechino ha indiscutibilmente un problema. E' solo un tre stelle e si vede. Si vede anche molto in un paese, la Cina o l'Asia in generale, dove scendere di categoria è sbagliato e, soprattutto, anche gli alberghi a cinque stelle hanno prezzi più che ragionevoli (anche quando l'Euro è in tracollo).

Non è certo un brutto albergo e nemmeno mal posizionato (anche se è tutta da capire quale sia una buona posizione per un albergo in città date le distanze siderali di Pechino) ma è un albergo triste, con uno stile un po' antiquato e camere con soluzioni architettoniche strane.

La stanza era di discrete dimensioni con un piccolo corridoio di ingresso, un letto molto ampio e comodissimo ed un bagno di dimensioni normali. .

La pulizia era buona e l'equipaggiamento generale più che discreto: cassaforte, frigobar, bollitore, televisore a schermo piatto, accappatoi e ciabatte, scrivania e connessione internet.

Anche lo stato della stanza non era complessivamente negativo ma, certo, aveva un aspetto (un aspetto non una condizione reale) piuttosto passata come il design stesso della stanza. Una grande poltrona con poggiapiedi di velluto damascato, mobili e pannelli in legno scuro, ordinati e puliti ma non certo di design ultramoderno.

Il bagno seguiva un po' lo stile della stanza con ampio lavabo con ripiano scuro e vasca/doccia dal getto ricco e potente ma con una tristissima tendina per evitare gli allagamenti. Negli ampi accessori forniti in bagno, oltre ai consueti spazzolini, shampi, bagnoschiuma, rasoi e ammenicoli vari spiccavano, con la evidente scritta della non gratuità, alcune confezioni di profilattici di vario genere (alcuni anche con speciali caratteristiche).

Inoltre il bagno, proprio accanto alla vasca, aveva un'ampia finestra con veduta sulla... stanza. La finestra si poteva oscurare con una veneziana di color bronzo che se non fosse per la tristezza e la pesantezza dell'arredamento, poteva ispirare idee alla "Nove settimane e mezzo". Insomma si poteva stendersi nel letto ed avere un'ampia panoramica del bagno oppure mettersi nella vasca ed avere una ampia panoramica della camera da letto.
Non è la prima volta che trovo soluzioni simili (vista più o meno ampia sulla stanza dal bagno, vetrate della doccia che danno sulla camera, etc.) ma questa non mi sembrava una soluzione voluta e studiata... senza dimenticare la chiusura con una verandina...

Ovviamente la stanza aveva anche la vera e propria finestra. Ampia e gradevole con vista sul campo da tennis dell'hotel (al settimo piano') e sul girgiore dello smog pechinese.
L'albergo è inserito in una grande costruzione che comprende un centro commerciale molto ampio ed appartamenti residenziali. L'architettura esterna è piuttosto moderna e di tipo occidentale ma un po' massiccia.

Le condizioni generali sono piuttosto buone (fatto salvo questo aspetto sempre un po' pesante) e l'atmosfera nella reception molto tranquilla. Una reception un po' scura come alcune altre parti comuni cosa non insolita in altri alberghi asiatici che ho visitato.

Il personale è gentile e ragionevolmente disponibile, peccato che l'uso della lingua inglese sia ridotto all'essenziale.

Più che discreto il centro affari al piano terra e soprattutto con disponibilità anche in altri piani (almeno nel mio, il decimo) di quasi tutti i servizi business alcuni dei quali gratuiti (al contrario di altri hotel).

Va segnalato che al decimo piano (l'ultimo) non so se perchè considerato il top o semplicemente perché il servizio è presente a tutti i piani è sempre disponibile un addetto/a alla reception con cui si può anche fare il check out senza dover scendere. Personalmente ho visto questo personale impegnato quasi esclusivamente nell'alzarsi in piedi e salutare all'arrivo di ogni ascensore.

Al piano esiste anche una piccola sala comune (in cui si può fumare) con la possibilità do prepararsi bevande calde e, come già detto, anche una piccola dependance del ctro affari con computer, stampanti, etc. (ovviamente dovete saper leggere il cinese per poterli usare).
 La colazione era assolutamente ricca e magnifica e comprendeva ogni sorta di cibo sia occidentale che cinese. Ci si poteva far preparare al momento dall'omelette ai ravioli cinesi in brodo.

La sala, che è anche la sala ristorante, era magnifica. Molto ampia, luminosissima, posizionata al quinto piano al centro dei corridoi delle stanze dal quinto in poi con una spettacolare profondità che ne aumentava le dimensioni.
Non mi è chiaro come definire la posizione dell'albergo. Non tanto per la sua posizione oggettiva, all'interno del primo ring - quello centrale - della città ma piuttosto per le dimensioni stesse di Pechino. Le distanze sono siderali ed anche se si è a pochi isolati dal luogo che si vuole raggiungere si potrebbe dover prendere in considerazione di usare un taxi.

In ogni caso è centrale ed a piedi sono raggiungibili ma faticosamente, molto faticosamente (e garantisco di essere un ottimo camminatore) sia piazza Tienanmen, che il mausoleo di Mao e volendo (o meglio riuscendoci) anche la città probita ed alcuni dei templi e parchi principali. La metropolitana, in ogni caso è all'angolo (se capite il cinese) come le fermate dei bus, la stazione ferroviaria ad un centinaio di metri ed i taxi (nonchè i risciò) quasi sempre disponibili sotto l'albergo.

Opinione presente anche su Trivago
Share:

0 commenti:

Posta un commento

Labels

aeroporto dublino alberghi dublino alqasr metropole hotel amman hotel anfi anfi del mar anfi residence anfi spiaggia appartamenti darwin aquamar hotel aquamarina hotel ARGENTINA arguineguin AUSTRALIA ayers rock bangkok hotel berlin checkpoint charlie berlino hotel BERMUDA bewley's hotel buenos aires hotel buenos aires palermo hotel camps bay cape town hotel casa rosada castel channel island CINA città del capo hotel cobo bay Colombo CROAZIA crown princess crowne plaza hotel cuba DANIMARCA danubius hotel dar es salaam hotel darwin desert lodge design hotel design hotel madrid dublino eaton hotel eaton smart hotel EMIRATI ARABI Esplanade Hotel fairmont hotel fitzpatrick grand central hotel FRANCIA funchal hotel gatwick hotel george street GERMANIA germania hotel GIBILTERRA GIORDANIA glasgow hotel golden tulip hotel gozo gran canaria hotel grand hotel malahide grand midwest hotel grand midwest reve grand midwest tower GUATEMALA GUERNSEY hogue du pommier HONG KONG hotel hotel abu dhabi hotel ambos mundos hotel boutique hotel copenaghen hotel de france hotel dubai hotel guatemala hotel hong kong Hotel Les Jardins Du Marais hotel londra hotel madrid hotel melbourne hotel mercure hotel new york hotel sydney hotel tourville howard johnson hotel hyde park hotel INGHILTERRA Ipsiwich IRLANDA izabal JERSEY kempinski kempinski san lawrenz hotel kowloon kuala lumpur l'avana livingston madeira hotel malaysia malesia MALTA malta hotel meliá meliá hotel santiago de cuba mercure berlin checkpoint charlie mercure hotel Mercure Sevilla La Habana Meritus Marina Mandarin merton hotel montemarina hotel new york hotel nordic light hotel Novotel Ipswich Centre ny room mate grace outbank pioneer pan pacific orchard paragon hotel parap village parigi paris hotel Park Royal on Kitchner Road pechino pestana resort petronas plaza hotel porto santo resort porto santo spiaggia PORTOGALLO purobaires hotel quinta bela são tiago hotel regents park residence riversong guest house rotana yas island saint helier saint saviour santiago de cuba scandic hotel scandic hvidovre shanghai Shangri-La silken hotel silken puerta america Singapore southampton SPAGNA SRI LANKA SRI LANKA - Colombo: The Kingsbury Hotel st peter port st pierre park STATI UNITI stoccolma SUD AFRICA svezia TANZANIA territori del nord THAILANDIA the bay hotel the caleta hotel the fairmont southampton The Kingsbury Hotel the W thistle hotel times square hotel uluru uplands hotel victoria hotel W hotel Zagabria